Home Page   News   Info   Contatti
 
 
Professori e Ricercatori
Professori Ordinari
• Michele AGOSTINACCHIO
• Antonio CONTE
• Antonella GUIDA
• Giuseppe B. LAS CASAS
• Daniele MASCANZONI
  • Armando SICHENZE
Professori Associati
• Maurizio DIOMEDI
• Filiberto LEMBO
• Ina MACAIONE
• Benedetto MANGANELLI
• Umberto PETRUCCELLI
• Piergiuseppe PONTRANDOLFI
• Giovanni SCHIUMA
Ricercatori
• Antonio BIXIO
• Daniela CARLUCCI
• Donato CIAMPA
• Angela COLONNA
• Roberto MAFFIONE
• Beniamino MURGANTE
• Saverio OLITA
• Enza TOLLA
• Ettore VADINI
Professori a Contratto
• Luigi ACITO
• Giacinto CERVIERE
• Mauro DE LUCA PICIONE
• Edoardo GERALDI
• Adriana LABELLA
• Luca LANINI
• Nicola MASINI
• Ippolita MECCA
• Maria Onorina PANZA
• Francesco VIZZIELLO
Armando SICHENZE
Armando SICHENZE
»  Curriculum Vitae
»  Pubblicazioni
»  AttivitÓ di Ricerca
»  Pagina personale
Armando SICHENZE
Professore Ordinario
DAPIT - Viale dell'Ateneo Lucano, 10 - 85100 PZ
IV Piano - n. 9
+390971205114
+390971205185
sichenze@unibas.it
Architettura e Composizione Architettonica
LA RICERCA

La ricerca sull'architettura della cittÓ-natura Ŕ assolutamente innovativa nel panorama europeo della cultura del progetto, grazie ad una concezione dell'architettura, ancora troppo poco praticata, come "firmitudine del progetto", nonostante sia ricchissima di riferimenti positivi. La ricerca, tuttavia, non si occupa della spiegazione delle cause dell'affermazione del nichilismo nella nostra societÓ e non Ŕ interessata ai fenomeni di "quiete spenta", in termini puramente conservativi, ma invece propone una nuova specificitÓ dell'architettura che intende come fermezza delle cose, carica di relazioni con il paesaggio e di tensioni causate dal pur necessario "contenimento dei limiti" della natura e della civiltÓ, definibili solo con progetti sostenibili.
A partire dalla nostra scoperta del genere cittÓ-natura, la ricerca che la riguarda richiede anzitutto lo studio delle condizioni di esistenza, dei fenomeni e delle forme che la distinguono. Parallelamente Ŕ stato necessario svolgere un lavoro scientifico di spiegazione dei fenomeni in cui tali condizioni si manifestano e talvolta si trasformano in funzioni di ri-generazione della cittÓ-natura e in valori di sostenibilitÓ, formalizzabili da parte dei saperi e delle scelte di architettura. Dove se la cittÓ-natura Ŕ solo quella che impara ad appartenere alla natura o a ri-generarsi con la natura, l'architettura Ŕ intesa anzitutto come pensiero dei limiti del costruire e successivamente come rappresentazione-narrazione concisa del loro oltrepassamento; cosa che pu˛ avvenire in diverse forme reali ed iconiche e secondo diverse strategie - tre di nostra conoscenza.
In particolare noi siamo ricorsi a concettualizzazioni, sintesi di processi-oggetti, formalizzazioni di modelli e realizzazioni di progetti.
Le locuzioni chiave sulle scoperte e gli aspetti innovativi della ricerca (collimazioni di ordini architettonici, nontempo, limite, struttura della eco-sostenibilitÓ, cittÓ-natura, categorie di lettura-funzione, rigenerazione, strategie intrinseche, urbsturismo, cittÓ-albergo, existenzminimum, ponderazione, sintesi di collimazione, pro(cesso-og)getto, scom(-ricom)posizione, metodo semperiano, case con paesaggio,), animano, con le loro nuove concettualizzazioni o definizioni, tre sezioni fondamentali della ricerca, qui precisata e articolata in pochi righi, avendo per˛ cura di indicare tra parentesi uno o pi¨ numeri di contrassegno degli scritti di A. Sichenze, nella selezione bibliografica sotto riportata, in cui approfondire gli argomenti.
Arch. e Comp. Arch. II + Lab (MT)
Arch. e Comp. Arch. IV
Università degli Studi della Basilicata
Area Riservata
DAPIT - Dipartimento di Architettura, Pianificazione ed Infrastrutture di Trasporto
© 2003-2019  ADMEDIA multimedia software development  ADMEDIA multimedia software development, Tutti i diritti riservati.
Section 508  WCAG  Valid XHTML  Valid CSS  Usable in any browser